Un nastro d'asfalto realizzato nel 1965 per collegare sette comuni della Bassa Atesina e dell'Oltradige; due comprensori in provincia di Bolzano, e in cui si produce quasi il 90% del vino altoatesino: questa è la celebre Südtiroler Weinstrasse, la più antica strada del vino italiana.

Ma al contrario di tutte le altre Strade del Vino Italiane, che rappresentano degli itinerari realizzati su percorsi già esistenti, questa è una vera e propria strada.

Partendo da sud, dal con?ne con il Trentino, risale fino a Bolzano e comprende ben sette comuni: Salorno, Cortina all'Adige, Magre, Cortaccia, Caldaro, Termeno e Appiano, e che forma un percorso di oltre 50 chilometri.

Nel 1975 il Comitato altoatesino riuscì ad ottenere che tutti i 7 comuni situati sulla strada cambiassero la propria denominazione ufficiale, aggiungendo a quello originale il suffisso "sulla Strada del Vino" o "an der Weinstrasse".

Così da allora Termeno, per esempio, si chiama Termeno sulla strada del vino o Tramin an der Weinstrasse.

Tra le più importanti iniziative collettive e manifestazioni organizzate segnaliamo un raduno di auto d'epoca, che si tiene ogni 2 anni, con un percorso che collega le strade del vino dalla Germania alla Francia, alla Svizzera ?no all'Alto Adige.

Ogni comune della strada del vino organizza delle proprie manifestazioni che hanno come argomento e denominatore comune il vino.

Le più famose sono la Fiera internazionale del Gewürztraminer, che si svolge ogni anno a Termeno, il paese dove questo vitigno ha avuto origine; la sagra della Schiava a Caldaro e la Cavalcata dei castelli che si svolge ad Appiano, nelle varie frazioni di questo Comune sparso sono presenti numerose forti?cazioni; oltre alla maratona internazionale e altre varie manifestazioni culturali e sportive.

Intorno alla Weinstrasse è nata una fiorente e rinomata attività turistica, e ad oggi i 7 comuni hanno una ricettività di primissimo livello, inoltre, sul territorio sono presenti moltissimi agriturismi che offrono la possibilità di pernottare.

Ogni anno il comprensorio della Weinstrasse conta oltre 2 milioni di presenze alberghiere, con una concentrazione di soggiorni turistici da metà marzo fino a metà novembre.